allergie di stagione

L’arrivo della primavera in cui la natura si risveglia è un momento molto atteso dopo il freddo dell’inverno. Tuttavia per alcuni non è poi così piacevole, ovvero chi soffre di allergie.

Diamo ora una definizione in breve di allergia: è un’alterata risposta del sistema immunitario nel momento in cui l’organismo entra in contatto con una o più sostanze dell’ambiente esterno, dette antigeni, che il sistema immunitario dell’allergico riconosce come pericolo.

I sintomi più comuni sono:

  • starnuti
  • rinite
  • asma
  • congiuntivite

Una scampagnata con gli amici o un pic-nic potrebbe trasformarsi in un incubo: vediamo come ci viene in aiuto la naturopatia.

La naturopatia come prevenzione

In naturopatia il concetto di “terreno” è fondamentale. Dobbiamo agire sul suo riequilibrio se vogliamo modificare i disagi che esso presenta.

I gemmoderivati

L’utilizzo dei gemmoderivati nella preparazione di prodotti salutistici è stato introdotto dal medico belga Pol Henry negli anni ’60.

Il Gemmoderivato contiene tutta l’energia racchiusa nelle gemme e nelle parti in via d’accrescimento, come giovani radici, giovani getti, amenti, corteccia di rami giovani, linfa, germogli ecc. Nelle gemme è riassunto tutto il progetto futuro della pianta, è l’idea concentrata che un giorno assumerà la forma di foglie, rami, fiori e frutti.

Il Ribes Nigrum è il rimedio principe per gli stati infiammatori, agisce sulla corteccia del surrene e ha un effetto simil-cortisonico. Si assume in gocce diluito in acqua, va trattenuto sotto la lingua per migliorarne l’assorbimento.

Oligoterapia

L’oligoterapia fu messa a punto negli anni trenta da Mènètrièr, medico interno degli ospedali di Parigi. Egli scoprì che gli oligoelementi esercitano un’ azione di difesa e d’equilibrio psico – fisiologico correggendo gli squilibri del “terreno”.

La diatesi allergica

La prima diatesi individuata da Mènètrièr è la allergica, considerata quella degli adolescenti, ovvero ribelle. A questa si associa il soggetto iperreattivo e l’oligoelemento manganese.

Si assumono al mattino a digiuno, anche in questo caso bisogna trattenerli sotto la lingua per migliorarne l’assorbimento. In caso di allergia, l’associazione con l’oligoelemento zolfo assunto qualche minuto dopo, risulta vincente.

Tempi e metodi

I rimedi citati in questo articolo hanno un’azione lenta ma profonda, per cui è opportuno preoccuparsi per tempo e iniziarne l’assunzione 3 mesi prima il periodo clou degli allergeni circolanti.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.