L’auricoloterapia è una delle “tecniche riflesse”, ovvero una di quelle che sostiene che in una parte del corpo sia rappresentato l’intero organismo. In particolare nell’orecchio esterno è rappresentata una mappatura degli organi a forma di “feto rovesciato”, ovvero la testa in basso (lobo) e i piedi in alto.

L’orecchio esterno è formato da pelle e cartilagine, e particolarmente ricco di nervi. L’operatore procede alla ricerca di punti precisi sul padiglione auricolare tramite uno strumento, chiamato “puntatore”. Successivamente vengono applicati, con l’aiuto di un cerotto, dei piccoli semi di vaccaria, che verranno lasciati alcuni giorni sull’orecchio per essere stimolati in autonomia dalla persona.

I benefici dell’auricoloterapia

I benefici che si possono ottenere con questa tecnica sono davvero tantissimi:

  • riduzione dell’ansia
  • miglioramento dell’insonnia
  • riduzione dei dolori alle articolazioni
  • trattamento della lombalgia
  • trattamento della sciatalgia
  • trattamento della cervicalgia
  • controllo della fame