La cromopuntura è una tecnica sviluppata in Germania dal ricercatore Peter Mandel. L’idea su cui si fonda è che sotto forma di luce, e in particolare di colore, sia possibile veicolare non soltanto energia, ma soprattutto informazione.

Per mezzo di uno speciale diffusore, generatore di luce chiamato “penna”, si concentrano fasci di luce colorata sui punti energetici del corpo, in corrispondenza dei meridiani dell’agopuntura, attivando processi di comunicazione e coordinazione a livello cellulare.

Perchè funziona

La moderna medicina occidentale riconosce la comune origine dei nervi e della pelle dell’embrione; alcuni punti dell’ectoderma (strato esterno) in nove mesi diventano il sistema nervoso e la pelle.

I punti sono collegati ad altri punti situati nell’endoderma (strato interno) che diventano a loro volta degli organi. Quindi lo stimolo di un meridiano o di alcuni dei suoi punti influenza chiaramente l’organo corrispondente.

Gli organi interni possiedono il loro proprio sistema di circolazione dell’energia, ma essi vengono in contatto con l’ambiente circostante mediante i meridiani situati sotto la pelle.

Perciò se conosciamo i punti nei quali possiamo provocare un afflusso o un drenaggio, possiamo ristabilire il corretto flusso d’energia necessaria al buon funzionamento degli organi interni corrispondenti.

Con la stimolazione cromatica si ristabiliscono adeguate connessioni tra le cellule e di conseguenza si rinforzano gli organi deboli ai quali quei punti sono collegati.

La possibilità di associare un colore a ogni disturbo, con l’utilizzo di diverse frequenze elettromagnetiche per ogni colore, rende questa tecnica estremamente versatile e adattabile alle diverse esigenze.

Mirando a ristabilire l’equilibrio energetico di base, la Cromopuntura è particolarmente indicata nel caso di dolori alle articolazioni, di problemi derivanti da disordini del metabolismo o di disturbi della sfera emozionale.

Essa inoltre agisce a livello ancora più profondo, lavorando sulle cause emotive dei sintomi e donando un benessere generale che consente il miglioramento della qualità della vita.

I colori

Siamo immersi in un campo di frequenze e il corpo, i pensieri e le emozioni interagiscono con la frequenza delle vibrazioni con cui vengono in contatto.

Il colore è l’immagine di un archetipo primordiale e universale, che contiene delle informazioni che vanno oltre la semplice pigmentazione che vediamo con i nostri occhi.

I colori esprimono una serie di concetti e idee che sono il prodotto della storia dell’umanità, durante cui l’uomo ha attribuito al colore vari significati.

Tra i vari simboli riconosciuti universalmente, i colori rivestono un ruolo particolare. La loro valenza simbolica abbraccia discipline anche molto diverse tra loro e sono ampiamente usati per caratterizzare i chakra, i pianeti astrologici, le logge degli elementi di medicina cinese.

Su un piano strettamente fisiologico il colore non è altro che la traduzione che fa il cervello delle frequenze elettromagnetiche che colpiscono la retina.

Rosso

E’ il colore più yang, più caldo e tonificante. A livello di sensazioni ricorda il fuoco, il calore, l’amore, l’odio, la gioia, la rabbia; è una fonte costante di stimolo e incoraggiamento, in esso è contenuto il calore dell’inizio della vita.

In Medicina Tradizionale Cinese è il colore dell’elemento fuoco; è sinonimo di passione, gioia e coraggio, esprime la potenza dell’ambizione personale, l’esaltazione dell’orgoglio individuale, la volontà di farsi valere e farsi vedere, il desiderio di imporsi sugli altri e raggiungere il potere.

E’ il colore di Marte Dio della guerra, del sangue, del semaforo rosso, del divieto. Aiuta a superare le paure che emergono dal non vivere nel presente, rappresenta la forza fisica, la circolazione del sangue e lo sviluppo cellulare.

È uno stimolatore della produzione sanguigna e aumenta l’energia termica del corpo. Mediante l’energia vibratoria del rosso, ci ancoriamo alla terra e riceviamo da essa il senso pratico della vita.

Stimola il flusso mestruale, riscalda, tonifica e apporta energia e nutre il sangue. Agisce prevalentemente sul piano fisico, indicato nei vuoti di Xue e di Yang. È indicato per riscaldare quando la causa del problema è il freddo, il vuoto dello Yang.

Sui punti specifici dello yin il rosso tonifica lo yin, molto indicato nel deficit di Qi o di Yang di Milza, per sostenere i Reni e per nutrire il Sangue.

Arancione

E’ un rosso attenuato dal giallo. A livello di sensazioni ricorda la serenità, la gioia, la festosità. È il colore del primo pomeriggio, dell’energia costruttiva fisica e mentale, della vita, della creatività, dell’attività in ogni manifestazione.

L’Arancione dà fiducia in sé stessi, aiuta a liberarsi dai condizionamenti del passato, da paure, da frustrazioni, e inibizioni, ed è utilissimo nelle depressioni.

È in grado di allentare le tensioni ed i crampi, riduce i dolori reumatici e stimola il respiro (indicato nell’asma). È la principale fonte energetica della milza.

È il colore del 2° chakra, serve per lavorare sul sistema endocrino insieme al suo complementare, il blu, per le persone tristi, insoddisfatte, pessimiste, svogliate nei contatti con sé stesse e con gli altri.

Per chi ha problemi nei sentimenti, lavora sulla gioia di vivere e sulle emozioni, risveglia il nostro bambino interiore. Tonifica l’umore, apporta energia emotiva positiva, è quindi indicato nella stanchezza emozionale.

Utile per tirare su il morale, per lavorare sulla tristezza, per vuoto di Polmone, per un lutto o per malinconia

Giallo Oro

E’ indicato per i casi di TAN, le umidità molto forti che resistono al giallo intenso, quando ci sono accumuli di umidità condensati e ostinati, difficili da sciogliere, come per esempio in un catarro tremendo e ostinato. È il messaggio di Dio che si fa strada fra le tenebre della nostra vita, rende più chiaro il nostro cammino.

Verde

Il verde (giallo + blu) è formato da un colore caldo e l’altro freddo, per cui è armonizzante. E’ il colore di Venere, Dea della bellezza e dell’armonia. A livello di sensazioni dà rilassamento e ricollega alla natura.

È un colore di grande equilibrio, esprime tensione elastica, fermezza, costanza, resistenza. Compare dopo l’alba ed ha azione di riequilibrio sul sistema nervoso. È il grande equilibratore fisico e psichico dell’intero sistema corporeo.

È il colore del 4° Chakra e armonizza il Cuore. Combatte le infiammazioni fluidificando i ristagni e quindi decongestiona; coadiuvante nelle emicranie, nevralgie e febbri. Ha azione specifica sui polmoni, e cura tutte le affezioni agli organi respiratori.

Stimola e regolarizza l’attività dell’ipofisi e  dell’epifisi. L’azione sulle due ghiandole riduce la necessità di insulina nei diabetici, regolarizza il ciclo mestruale e migliora i sintomi correlati alle stasi di Qi di fegato, aiuta quando si sente la “testa vuota” e si è incapaci di concentrarsi.

In cromopuntura si usa: per espellere il patogeno, per liberare l’esterno, situazioni con batteri, o catarri, o fistole, pus…; per ritrovare l’equilibrio, rilassare, lasciar cadere le resistenze, restituisce il contatto con sé stessi e con la natura, riporta a terra; per  armonizzare e purificare, è il colore del chakra del cuore che unisce alto e basso.

Il verde armonizza, riequilibra, non tonifica e né disperde.

È decontratturante, rilassa la muscolatura, soprattutto se usato sui punti di vescicola biliare.

Blu

E’ rinfrescante e tranquillizzante. È il colore del 5° chakra e lavora sulla comunicazione, rendendoci tranquilli.

A livello di sensazioni dà freschezza e rilassamento, se ha effetto stimolante significa che la tiroide non è in equilibrio, e ricorda la tranquillità e l’infinito.

Si manifesta nelle prime ore del mattino e corrisponde all’attività dell’emisfero destro deputato all’intuizione, all’analogia. È il colore che dona all’anima pace e serenità, aiuta ad essere calmi e riflessivi.

A livello fisico ha proprietà antisettiche, astringenti ed anestetizzanti, rigenera il sistema ormonale attraverso la sua azione sull’ipofisi e combatte il dolore nelle sintomatologie acute dove è presente calore.

Tonifica lo yin, molto indicato nelle infiammazioni perché raffredda e disperde i dolori da calore, rilassa il sistema nervoso, è sedativo, rasserena lo shen disturbato.

Calma rabbia e/o agitazione, è antidolorifico e riduce la febbre. Ha azione antipruriginosa negli eczemi e nei disturbi della pelle.

Viola

E’ l’unione di estremo caldo ed estremo freddo (blu + rosso) , concilia gli estremi perciò serve a lavorare sui conflitti di ogni natura.

È il colore del 7° chakra, quello della corona, il nostro collegamento con il trascendente. Ricorda la spiritualità, la meditazione, l’entrare in contatto con sé stessi e può dare sensazioni molto diverse a seconda della condizione del momento.

Il colore viola subentra dopo il tramonto e si manifesta nella notte. Ha una notevole energia vibratoria che incrementa la vitalità delle cellule.

È sinonimo di intelligenza, conoscenza, umiltà e devozione religiosa. Ha la capacità di portare alla più alta vibrazione il sistema nervoso. È il colore del cervello destro: intuizione, percezione e emozione.

Il viola è il colore di Saturno, il “grande malefico”, detto anche Kronos ovvero lo scorrere del tempo, della metamorfosi, del passaggio da uno stato ad un altro.

In cromopuntura si usa: sulle stasi di sangue, muove il sangue stagnante, e quindi sul dolore forte, perciò il trattamento appropriato porta molte soddisfazioni. quando il dolore non è solo da calore ma anche da stasi di sangue è eccezionale.

Indaco

E’ un blu + viola intenso e scuro. È il colore del 6° Chakra, dell’interiorità, lavora sul nostro tema di vita antico, sulla spiritualità, sui blocchi pregressi, effettua un lavoro profondo.

Sui piani sottili, seda lo Shen a livelli profondissimi. È il colore che segna l’arrivo del mattino, che ha funzione coordinatrice tra emisfero destro e sinistro. È un equilibratore delle polarità, con funzioni di purificazione fisica e mentale, riesce a rimuovere i pensieri dalla mente.

Esso corrisponde al “terzo occhio”, tramite il quale si arriva alla radice di tutte le cose.

Stimola le paratiroidi; è usato come sedativo e astringente, effetto contrario al giallo limone;

In cromopuntura si usa: per purificare il sangue e drenare le tossine; per riequilibrare le vibrazioni dell’emisfero destro e sinistro della corteccia, è ottimo come prevenzione delle malattie; ottimo per espellere il calore di origine interna, sedare lo Shen e tonificare lo yin.

Visita la sezione Contatti per inviarmi un messaggio oppure chiama il 3407903129

Torna alla Home oppure visita il Blog