Fiori di Bach

Tra il 1928 e il 1936, il medico inglese Edward Bach creò un sistema terapeutico rivoluzionario. Osservando il comportamento di fiori e piante, notò delle similitudini con gli stati d’animo e difetti umani.

Realizzò così 38 rimedi (+ 1, il rescue remedy o rimedio di emergenza) che sono ancora oggi utilizzati in floriterapia.

I fiori di Bach sostengono naturalmente gli stati emotivi negativi e ricorrenti non patologici, come ansia, depressione, panico, paura, tristezza ecc…

Si assumono in soluzioni idroalcoliche d’essenze e fanno parte di quei rimedi ‘vibrazionali’ che lavorano sugli stati d’animo.

Sono molto utilizzati come coadiuvanti nelle diete dimagranti e per smettere di fumare, proprio per la loro capacità di fornire un supporto positivo alle emozioni che si scatenano durante queste fasi delicate.

Fiori di Bach: cosa sono?

Il metodo di guarigione creato da Edward Bach utilizza le “forze naturali” di alcune varietà di fiori selvatici.

“La malattia è la concretizzazione di un atteggiamento mentale”.

L’obiettivo della floriterapia è trasformare gli stati mentali negativi, ovvero il difetto, sviluppando la qualità positiva corrispondente, detta virtù.

I fiori di Bach agiscono in maniera molto sottile sugli stati mentali ma anche sul corpo, indirettamente. È la mente della persona che cambia prospettiva e permette al corpo di guarire.

Sono i sintomi ad avvisare la persona della necessità di un cambiamento: dalla dieta allo stile di vita, passando per l’attività fisica e, soprattutto, per la modifica degli atteggiamenti mentali negativi.

I 12 guaritori

I fiori di Bach sono così suddivisi: 12 guaritori, 7 assistenti, 19 aiutanti.

I 12 guaritori rappresentano 12 lezioni che la nostra anima ha deciso di incarnare in questa vita. Uno tra questi è il nostro guaritore principale.

  • Difetto
  • Ansia/Tormento
  • Debolezza
  • Restrizione
  • Ignoranza
  • Indifferenza
  • Dubbio
  • Impazienza
  • Timore
  • Terrore
  • Indecisione
  • Fanatismo
  • Pena
  • Fiore
  • Agrimony
  • Centaury
  • Chicory
  • Cerato
  • Clematis
  • Gentian
  • Impatiens
  • Mimulus
  • Rock Rose
  • Scleranthus
  • Vervain
  • Water violet
  • Virtù
  • Pace
  • Fermezza
  • Amore
  • Saggezza
  • Bontà
  • Comprensione
  • Indulgenza
  • Compassione
  • Coraggio
  • Stabilità
  • Tolleranza
  • Allegria

I 7 aiutanti aiutano ad osservare le modalità comportamentali che ciascuno di noi ha sviluppato per difendersi dal dolore; ci aiutano ad andare oltre le nostre resistenze.

Gorse, Heather, Oak, Olive, Rock Water, Vine, Wild Oat.

I 19 assistenti rappresentano il dolore più cronico, la sofferenza che proviene dalle nostre forme pensiero inefficaci, a loro volta derivanti dal nostro modo errato di interpretare la realtà.

Aspen, Beech. Cherry Plum, Chestnut Bud, Crab Apple, Elm, Holly, Honeysuckle, Hornbeam, Larch, Mustard, Pine, Red Chestnut, Star of Bethlehem, Sweet Chestnut, Walnut, White Chestnut, Wild Rose, Willow.

7 archetipi emozionali

Il numero 7 connette con il Divino. Bach raggruppò i fiori in gruppi di 7 gruppi emozionali o archetipi:

1. la paura Rock Rose, Mimulus, Cherry Plum, Aspen, Red Chestnut

2. l’ incertezza Cerato, Scleranthus, Gentian, Gorse, Hornbeam, Wild Oat]

3. la mancanza di interesse per il presente Clematis, Honeysuckle, Wild Rose, Olive, White Chestnut, Mustard, Chestnut Bud

4. la solitudine Water Violet, Impatiens, Heather

5. l’ipersensibilità alle idee altrui Holly, Walnut, Centaury, Agrimony

6. lo scoraggiamento o la disperazione Crab Apple,Oak, Willow, Star of Bethlehem, Sweet Chestnut, Elm, Larch, Pine

7. l’ eccessiva preoccupazione per altri Rock Water, Beech, Vine, Vervain, Chicory

Visita la sezione Contatti per inviarmi un messaggio oppure chiama il 3407903129

Torna alla Home oppure visita il Blog