biscotti arancia limone zenzero

In questi giorni di quarantena la tristezza potrebbe prendere il sopravvento. Ti ricordo che la tristezza indebolisce il polmone e l’intestino crasso, che insieme costituiscono la loggia metallo.

Il metallo è l’elemento della interiorizzazione, del contatto con se stessi, del sapere lasciare andare così come inspirare ed espirare a livello polmonare, assimilare ed eliminare a livello intestinale.

Una mattina mi sono svegliata particolarmente triste, fuori il cielo era molto grigio e mi stava assalendo la malinconia. Ma poi mi sono fatta questa domanda: come posso fare per farla passare?

Non reprimere le tue emozioni: cerca di accoglierle, accettarle, riconoscerle; solo così potrai comprendere il messaggio che ti portano ed agire in modo proattivo anzichè reattivo identificandoti con l’emozione stessa.

Per cui, una volta accolta e accettata la mia tristezza, mi è venuta l’ispirazione per questa ricetta che oggi voglio condividere con te.

Biscotti farina di riso, arancia, limone e zenzero


Procedimento


  1. Versa la farina di riso in una ciotola, unisci i fiocchi d’avena, il cremor tartaro e mescola.
  2. Unisci lo zucchero di cocco e l’albume e lavora con una forchetta.
  3. Unisci tutti gli altri ingredienti e mescola finchè non ottieni una consistenza abbastanza soda
  4. Forma delle palline che vai a disporre sulla leccarda rivestita di carta da forno.
  5. inforna a 180 gradi per 15 minuti

I colori giallo e arancio

Questi colori, così come gli agrumi, sono portatori della frequenza del sole, quindi combattono la tristezza e ci aiutano a ritrovare il sorriso.

Puoi diffondere anche gli oli essenziali ricavati da questi agrumi nell’ambiente, in quanto l’olfatto è un senso collegato direttamente ai centri emotivi del nostro cervello antico.

biscotti arancia limone zenzero
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.